L’importanza del Link Building per il SEO

Scritto da Gianluca il 07 novembre 2011 in Guide



Non è mai stato un segreto il fatto che Google utilizzi i link per misurare l’autorità di pagine web: il link building è un elemento essenziale che i motori di ricerca più popolari tengono in considerazione per il ranking delle pagine web. Per questo motivo, una campagna di link building dovrebbe essere una delle priorità per il successo della strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca.

Anche se Google, Yahoo e Bing danno sempre più importanza alla qualità dei contenuti, il link building è ancora molto efficace per aumentare il posizionamento di un sito nei motori di ricerca. Questo articolo vi aiuterà a capire come attuare una politica efficiente di link building e come mogliorare il ranking del vostro sito web.

Bisogna essere consapevoli di ciò che si sta facendo, perché se si esagera con il link building può anche essere dannoso per il posizionamento sui motori di ricerca, ricorda: il link building è un processo che richiede tempo e pazienza, non è possibile fare questo genere di cose di fretta.

Che cos’è un (Back) Link?

La spiegazione più comune di un (Back) Link è quello di vederlo come un voto o come un “mi piace”. Se la pagina X linka alla pagina Y allora la pagina X sta suggerendo che la pagina Y è una buona pagina, in altre parole: a pagina X piace pagina Y. Se la pagina X ha un dominio diverso da quello della pagina Y, allora questo tipo di collegamento è chiamato un link esterno. I link interni, invece, sono collegamenti all’interno del dominio stesso come, ad esempio, il link di navigazione.

I link esterni possono essere suddivisi in 2 gruppi, link in entrata e in uscita. I link in entrata sono link esterni che puntano al tuo sito web e i link in uscita sono link che puntano dalla tua pagina web ad un’altra pagina web. Al fine di aumentare e incrementare il posizionamento sito web, il sito dovrebbe avere molti più link in entrata rispetto ai link in uscita.

Perché i link sono importanti?

Se una pagina ha un sacco di link che puntano ad essa, c’è una grande possibilità che la pagina sarà considerato autorevole. Questo perché i Beck Link aumenteranno la vostra link popularity che, a sua volta, aumenterà il vostro Page Rank di Google. La maggior parte del vostro Page Rank è determinato dai Back Link.

Per migliorare il ranking dei motori di ricerca del tuo sito web è essenziale ottenere il maggior numero di link a “senso unico” (in entrata): sono link che puntano al tuo sito senza che sul tuo sito ci sia un link di ritorno (backlink reciproco). Quanto link più a senso unico e con parole chiave di nicchia possiede un sito web, maggiore è la link popularity del sito stesso e, in ultima analisi, il suo posizionamento nei risultati dei motori di ricerca.

Perché i link non sono tutti uguali?

Alcuni sedicenti Seo Specialist sostengono che vale la pena avere qualunque tipo di link. Tuttavia, dato il fatto che siti e pagine web non hanno lo stesso ‘peso’ o ranking (ad esempio PageRank alto) dovrebbe essere chiaro che ottenere i collegamenti che hanno autorità su un argomento rilevante avrà un impatto molto maggiore sulle tue pagine web rispetto a link con poca o, peggio ancora, nessuna autorità o rilevanza.

L’unica piccola complicazione è il tag nofollow, di recente implementazione. In poche parole, il tag nofollow permette ad un link di essere aggiunto a una pagina come collegamento cliccabile ad un’altra pagina senza passare alcuna approvazione o ranking. Questo tag viene usato per i link pubblicitari o sponsorizzati, oppure nei commenti dei blog dove potranno inviare traffico ad un’altra pagina senza passare ranking.

Come posso ottenere link in entrata di qualità?

La costruzione di una struttura di link in ingresso a senso unico è molto dispendiosa in termini di tempo, ma ci sono molte possibilità di ottenere backlink di qualità da siti pertinenti. Ecco alcuni suggerimenti su dove inserire i link al proprio sito, per avviare una campagna di link building: directory dove sottoscrivere il proprio sito, siti o blog che si occupano di article marketing, siti di Social Bookmarking, aggregatori RSS, siti che si occupano di Comunicati stampa, Guest Post Blog, Commenti nei Blog di settore, Materiale Video, partecipare alle discussioni sui forum di settore.

Invece di generare 50 articoli con contenuto scadente, i piccoli proprietari di siti web aziendali e blogger possono ora concentrarsi sulla creazione di un minor numero di articoli di alta qualità o di link in entrata.

Infine, il Guest Posting, tecnica che consiste nel pubblicare articoli propri su altri blog con link che rimandano al proprio sito, è ancora un ottimo modo per generare link in entrata di alta qualità.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Gianluca

Appassionato di informatica fin da piccolo, sono uno dei fondatori di Zaniah. Attualmente, oltre ad amministrare l'azienda, mi occupo di sviluppo web e search engine marketing (SEM).

5 commenti


  • Salvo il 30 aprile 2012 scrive:

    Molto interessanti le tue considerazioni, unico appunto è che PageRank e dofollow semplicemente si possono ignorare del tutto, visto che i link profile più comuni (dei siti famosi, ad esempio) presentano di fatto link eterogenei.. quindi tanto vale puntare su un giusto numero senza esagerare come numero ed intensità.



    • Gianluca il 30 aprile 2012 scrive:

      Ciao Salvo, grazie del tuo intervento e delle tue considerazioni.
      A mio avviso però, sia il PR che il nofollow (o il suo contrario dofollow), anche se non sono assolutamente da considerare indispensabili, sono due fattori che possono aiutare nella scelta di inserire o meno un link su una specifica pagina; sopratutto se si tratta di piccoli siti di nicchia.



  • Io sono io il 13 agosto 2012 scrive:

    Salve, bell’articolo. :D
    Ecco il mio sito, passa. Anche se non è certo ai vostri livelli.



  • Gate il 3 novembre 2014 scrive:

    Buonasera Gianluca, complimenti per articolo, secondo lei il nostro sito, quant’è indicizzato? Avendo inserito qui nostro link è un modo per aver un link attivo agli occhi dei motori di ricerca? Grazie. Saluti.



    • Gianluca il 3 novembre 2014 scrive:

      Grazie dei complimenti.
      Purtroppo non posso rispondere alla tua prima domanda, dato che necessiterebbe un’accurata analisi del sito e dei suoi concorrenti.
      Per quanto riguarda la seconda domanda, posso dirti che: si questo è un link come un altro, derivante da un blog abbastanza autorevole quindi, anche se ha l’attributo rel=”nofollow” è sicuramente ben visto agli occhi dei motori di ricerca. Ma mi raccomando: non esagerare con questi link nei commenti, potresti avere un effetto negativo sul tuo posizionamento. Inoltre dovresti cercare di acquisire link da siti o blog il più possibile inerenti agli argomenti trattati sul tuo sito.



Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Zaniah.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Zaniah.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.